Views
3 months ago

MAXI 1

  • Text
  • Maxi
  • Barca
  • Barche
  • Cantiere
  • Grandi
  • Piedi
  • Grande
  • Mondo
  • Tender
  • Oggi

intervista

intervista all’armatore Obiettivo: il giro del mondo Fausto Sestini è l’armatore del primo Mylius 76 DS. Il compito asseganto alla sua nuova barca da Sestini è mantenere una promessa fatta molti anni fa: fare il giro del mondo a vela Fausto Sestini

MAXI di MAurizio ANzillotti Fausto Sestini ci accoglie a bordo del Grillo Parlante, il primo Mylius 76 DH, sorridente e informale. La barca è esposta al salone di Genova e Sestini, che non se ne vuole separare, ha deciso di seguire l’intero salone a bordo del suo Grillo Parlante, testimone delle qualità della produzione della Mylius. Sestini è uno di quegli armatori che hanno un rapporto speciale con la propria barca, un rapporto quasi viscerale, ed è proprio per questo suo vivere pienamente la propria barca che abbiamo scelto di dedicare a lui l’ intervista all’armatore sul primo numero di MAXI. MAXI – Quando siamo arrivati in banchina la prima cosa che abbiamo visto è il nome della barca scritto a grandi lettere sulla poppa: “Il Grillo Parlante”. Un bel nome allegro e che riporta il pensiero all’infanzia, ma difficilmente un nome così è solo un bel nome. F.S. – È vero, il nome della mia barca nasconde la storia che mi ha portato su di essa. Mio padre era un uomo di mare, uno di quegli uomini per cui navigare era un’attività irrinunciabile. Fu comandante del Vespucci e di tante altre navi e sommergibili della Marina Militare Italiana ; fu ufficiale di collegamento della Marina Militare Italiana in Germania, fu membro della decima Flottiglia Mas . Finita la guerra, mio padre continuò a navigare con le barche di famiglia. Un giorno, quando io ero piccolissimo, mi promise che saremmo partiti e avremmo fatto il giro del mondo a vela insieme. Quella promessa si stampò nella mia testa in modo indelebile. Poco dopo, purtroppo mio padre morì e la promessa volò via con lui. Ma io quel suo sogno di fare il giro del mondo con suo figlio lo voglio portare a termine. Il nome di questa barca sta lì a ricordarmi che quella promessa va realizzata. MAXI – Quindi il Grillo Parlante è destinato a fare il giro del mondo. F.S. – Ancora qualche anno e poi molleremo gli ormeggi io e la mia famiglia e partiremo per questa grande avventura. MAXI – La sua famiglia. Lei è un uomo che vive la barca in famiglia. F.S. – Non vedo altro modo, sia io che mia moglie amiamo navigare e mia figlia è andata in barca da subito, la prima crociera l’ha fatta che aveva pochi mesi e, ora che ne ha nove, non scenderebbe mai a terra. MAXI – In barche di queste dimensioni, molto spesso, non è l’armatore a condurre la barca ma il comandante. F.S. – Sì spesso l’armatore lascia il piacere di comandare la propria barca a qualcun altro, io no. Io non rinuncerei mai al piacere di vivere appieno la mia barca. MAXI – A bordo avete personale di servizio. F.S. – Come le ho detto a noi la barca piace viverla a tutto tondo e ciò include il piacere di cucinare o dare una mano a sistemarla. No, non ci servono né cuochi né hostess. MAXI – Inizialmente lei navigava su barche a motore, com’è arrivato alla vela. SOLOVELA.NET 17

MAGAZINES NETWORK SVN

SVN 36
MAXI 3
SVN 35
MAXI 3
SVN 36
SVN 35