Views
5 months ago

MAXI 2

  • Text
  • Barca
  • Maxi
  • Barche
  • Cantiere
  • Wally
  • Rolex
  • Motore
  • Essere
  • Imaxi
  • Piedi

La concorrenza Il Dufour

La concorrenza Il Dufour 63 è l’ultimo arrivato in una flotta di mini maxi messi in acqua dalla concorrenza. Il primo è stato l’Hanse 630 dell’omonimo cantiere tedesco, modello ormai uscito di produzione e che diede non pochi problemi al cantiere che si avventurò su queste dimensioni forse un po’ avventatamente. Hanse fu seguito a diversi anni di distanza dalla Jeanneau che due anni fa presentò lo Jeanneau 64, l’ammiraglia della sua gamma luxury, una barca splendida, con interni particolarmente vivibili. Ultimo ad aggiungersi al club dei grandi, l’Oceanis Yacht 62 della Bénéteau, una barca intrigante che punta sui migliori confort e sulla facilità di conduzione. Jeanneau 64 L.f.t. m 20,10 L.scafo m 19,55 Larghezza m 5,40 Pescaggio m 2,95 Dislocamento kg 31.000 IMAXI – In dinette c’è, come negli altri modelli della Dufour, una finestratura estesa che dal ponte lascia passare molta luce all’interno. Una finestratura che qui però è diversa da quanto abbiamo visto sul Dufour 560, l’ultimo modello del cantiere prima di questo. Nel 560 abbiamo una grande finestratura unica trasversale mentre qui abbiamo un’ampia finestra divisa in tre elementi. L.G. – È stata introdotta una nuova finestratura che prendesse anche una parte frontale per dare ancora più luce alla dinette. La divisione in tre aree deriva dalla necessità di strutturare una zona vetrata così ampia garantendo l’adeguata resistenza agli sforzi che dovrà sostenere una barca del genere. IMAXI – Siete soddisfatti della barca? L.G. – Sì, ci piace molto, pensiamo sia davvero un bel prodotto. Inoltre lo sforzo che il cantiere e l’ufficio tecnico hanno profuso per arrivare a presentarla a Düsseldorf è davvero speciale. Pensate che alcune parti sono state ultimate addirittura prima che iniziasse la fiera. Questo modo di lavorare è segno di una mentalità determinata, tipica di strutture dinamiche come Dufour e che oggi è un requisito fondamentale per essere sempre all’avanguardia. Oceanis Yacht 62 L.f.t. m 19,07 L.scafo m 18,13 Larghezza m 5,33 Pescaggio m 2,38 Dislocamento kg 26.108 Il garage del Dufour 63 può accogliere un tender gonfio di 2,80 mt. Sotto il cofano posto sul coronamento, dove si vedono le due maniglie, c’è la cucina del pozzetto solovela.net

MAXI Qui sotto il pozzetto del Dufour 63 con i due tavoli, tra questi si intravede lo scalino che conduce al tambuccio creato per dare altezza alla cabina sottostante. A seguire la planimetria della barca nella sua versione a tre cabine più equipaggio IMAXI – Il Dufour 63 ha una linea molto diversa da quella degli altri modelli, sarà questa la linea dei prossimi modelli del cantiere? L.G. – Questa decisione naturalmente spetta al cantiere, noi siamo semplici esecutori, ma certamente il Dufour 63 potrebbe essere un punto di partenza per il prossimo rinnovamento della gamma. IMAXI – Quando crede che vedremo il primo modello del nuovo stile della Dufour? L.G. – Al momento il 63 è un modello nuovo, tanto nuovo che il cantiere non aveva mai costruito una barca di queste dimensioni, per il resto devo lasciare la parola al cantiere. Il team dello studio Felci: da sinistra, Umberto Felci, Gabriel Treddenti, Guillaume Petit e Lorenzo Giovannozzi solovela.net 27

MAGAZINES NETWORK SVN

SVN 36
MAXI 3
SVN 35
MAXI 3
SVN 36
SVN 35