Views
6 months ago

MAXI 2

  • Text
  • Barca
  • Maxi
  • Barche
  • Cantiere
  • Wally
  • Rolex
  • Motore
  • Essere
  • Imaxi
  • Piedi

MAXI

MAXI impianti generatori come scegliere il generatore giusto Dall’analisi delle abitudini di bordo si evincono il tipo e la dimensione del generatore necessario 60 solovela.net

MAXI di Amedeo Salieri L’impianto elettrico di un’imbarcazione è un sistema complesso che deve adattarsi al tipo di barca e al modo in cui la si utilizza. Il generatore non è che un elemento all’interno di questo articolato ecosistema la cui forma e caratteristiche influiscono in modo determinante nella qualità della vita a bordo. Un armatore al momento dell’acquisto di una nuova barca o durante un refitting importante deve far strutturare l’impianto elettrico secondo le proprie esigenze: batterie di cattiva qualità o sottodimensionate costringono all’uso continuo del generatore, banchi troppo grandi e un gruppo sovradimensionato aggiungerebbero inutile peso, l’integrazione con sistemi di generazione da fonti rinnovabili riduce i consumi e i rumori… Sarà quindi opportuno capire se l’armatore (e la sua famiglia, dato che spesso non è da solo a prendere le decisioni) ha una vocazione sportiva, crocieristica veloce o un orientamento al comfort senza compromessi. Poi ancora bisogna interrogarsi sulla sua propensione alle energie alternative con la tentazione o meno di fare della propria barca un universo energeticamente autarchico. Sia ben chiaro che le fonti alternative di bordo aiutano eccome, soprattutto l’ancora poco sfruttato idrogeneratore che tramite la rotazione dell’elica durante la navigazione a vela ha una resa equiparabile a un generatore diesel. Chiariti questi primi punti, la scelta diventa più semplice, ma è comunque necessario rispettare le regole base per avere un impianto efficiente. Una moderna rete elettrica di bordo oltre a necessitare di un buon dimensionamento della cablatura e del pacco batterie, eventualmente di tipo diverso per l’avviamento (AGM) e per i servizi (litio), deve avere un buon sistema integrato di controllo e di gestione. Si tratta di un cervello centrale provvisto di display che può essere consultato da remoto su smartphone o tablet, a cui tutti gli elementi nodali dell’impianto sono connessi. solovela.net 61

MAGAZINES NETWORK SVN

SVN 36
MAXI 3
SVN 35
MAXI 3
SVN 36
SVN 35