Views
6 months ago

MAXI 2

  • Text
  • Barca
  • Maxi
  • Barche
  • Cantiere
  • Wally
  • Rolex
  • Motore
  • Essere
  • Imaxi
  • Piedi

MAXI

MAXI potevano per comprare la barca e intraprendere il loro viaggio. Una volta partiti avevano navigato verso i Caraibi. Una crociera da favola che James, sua moglie Fran, il patrigno di questa, Tony, e i due bambini avevano apprezzato moltissimo. James e Fran avevano sognato quel viaggio per anni e Tony gli aveva dato una mano per realizzarlo. Quando furono a circa 550 miglia dalla Martinica, sul Dove II si sentì uno strano rumore e subito dopo la barca andò fuori controllo. James non riusciva a capire, la barca non aveva urtato nulla. Quel rumore era arrivato da sotto lo scafo, più o meno all’altezza del timone. Era come se la barca non avesse più timone, le due ruote giravano a destra e poi a sinistra violentemente, senza che nulla si opponesse alla loro corsa. James, senza pensarci due volte, indossò la maschera e si gettò in acqua per vedere cos’era accaduto. In alto James Coombes sulla zattera di salvataggio viene salvato dal Tilly Mint Sorpresa sotto la carena Sceso sotto lo scafo vide l’impossibile. Rimase attonito. Dalla carena usciva un tubo d’acciaio dal quale sporgevano alcune aste di metallo. Erano l’asse del timone e la gabbia d’acciaio di que- 68 solovela.net

MAXI sta, ma le guance di vetroresina che formavano la pala erano scomparse. L’asse era integro, lo scafo pure, non c’erano stati colpi, non avevano urtato nulla, semplicemente il timone si era aperto e le guance si erano staccate dalla gabbia. Il timone era scomparso nel nulla. Il vento stava rinforzando e il mare saliva. Quella che sino allora era stata una crociera meravigliosa, con i bambini che giocavano sul ponte e Fran che prendeva il sole tra una manovra e l’altra, si trasformò d’un tratto in un incubo. Tornato a bordo, James, con l’aiuto di Tony, che da giovane faceva il falegname, prese due tavole di legno e cercò di costruire un timone d’emergenza con il boma dello spi. Non ci fu però nulla da fare, il tubo era troppo corto, non c’era leva, le onde erano troppo alte e quei pezzi di legno non servivano a nulla. Provò altre soluzioni, ma nulla funzionò, alla fine si decise a chiedere aiuto via radio. La chiamata fu subito presa dalla Guardia Costiera, che nel giro di un’ora li richiamò avvertendoli che stava dirigendosi verso di loro una nave cargo, la Newseas Jade, che li avrebbe presi a bordo. Il rollio della barca era impetuoso e i bambini ormai erano preda del mal di mare. Anche gli adulti faticavano a muoversi e a concentrarsi, ma nonostante tutto, quando James diede la notizia che una nave li stava raggiungendo per salvarli, si sollevarono grida di felicità. La gioia fu ancora maggiore quando ormai era calata la notte e videro profilarsi all’orizzonte delle luci. Era la nave che veniva in loro soccorso, ancora non sapevano che presto quella nave sarebbe divenuta la protagonista dei loro incubi. La Newseas Jade Una volta che il cargo, lungo 190 metri, fu vicino al Dove II, l’equipaggio della nave accese dei potenti fari che illuminarono il bordo dell’imbarcazione. Il DOVE II è in balia del mare senza la possibilità di governare. In acqua la zattera di salvataggio che servirà a trasbordare l’equipaggio sul Tilly Mint solovela.net 69

MAGAZINES NETWORK SVN

SVN 36
MAXI 3
SVN 35
MAXI 3
SVN 36
SVN 35