Views
3 months ago

SVN 34

  • Text
  • Barca
  • Barche
  • Vela
  • Regata
  • Mare
  • Essere
  • Grande
  • Cantiere
  • Sempre
  • Mondo

C-Yacht C Yacth 47 Il

C-Yacht C Yacth 47 Il cantiere olandese C-Yacht, sinora conosciuto come costruttore di scafi molto classici con pozzetto centrale, barche strette e ben fatte ma dall’irrimediabile look vetusto, ha deciso di dare una svolta alla sua concezione di barca e ha presentato due nuovi progetti, l’uno la copia dell’altro, un C-Yacht In pagina i due rendering del C-Yacht 47 e qui sopra una delle versioni della barca che in totale sono tre. Tutte con tre cabine, ma con diverse soluzioni per i bagni Scheda tecnica Lft m 12,97 Larghezza m 4,10 Pescaggio m 1,90 Dislocamento kg 11.500 42 e un C-Yacht 47. I due modelli sono quanto di più diverso ci si potesse aspettare dalla vecchia produzione del cantiere. Come spiega il direttore marketing della C-Yacht, il 42 e il 47 sono il frutto di un lungo cammino iniziato nel 2014. In quell’anno il cantiere, avvertendo l’esigenza di adeguare i propri prodotti alle richieste del pubblico, ha intrapreso una ricerca di mercato approfondita durante la quale si sono intervistati vecchi e nuovi proprietari e soprattutto armatori che mai avevano pensato di acquistare un C-Yacht. Passati i risultati della ricerca allo studio Dykstra Design, sono stati sviluppati due progetti per due nuovi modelli che tra loro si differenziano solo per la grandezza, ma che sono molto diversi dai precedenti prodotti. Questa volta il pozzetto è a poppa e questa ha un’apertura centrale, la tuga è bassa e squadrata e il ponte ha diverse zone libere per prendere il sole. Tuttavia la barca rimane molto classica. A poppa ritroviamo le sedute del timoniere, il pozzetto è molto profondo e non particolarmente grande, tutti elementi che per navigare in oceano sono importanti ai fini della sicurezza. Le due barche hanno un rapporto dislocamento/zavorra che vede quest’ultima incidere per oltre il 40%, una percentuale da imbarcazione da regata, una scelta particolare per delle barche da crociera. Internamente le due barche, come già detto, sono identiche, tre cabine e due bagni con cucina a U. La cabina armatoriale è a prua e ha un divanetto di lato e un bagno privato. Volendo si può rinunciare al box doccia del bagno degli ospiti per avere un tavolo da carteggio tradizionale. 28 www.solovela.net

S ono stati presentati alla stampa i disegni del nuovo Pilot Saloon 42 della Wauquiez. Si tratta di un elegante deck house disegnato da Olivier Racoupeau, il progettista della gamma Pilot Saloon. È un deck house classico, una barca nata per la crociera a lungo raggio con spazi interni ampi e una dinette rialzata per permettere a chi è seduto su uno dei divani che circondano il tavolo da pranzo di poter vedere fuori a 360°. Punto forte della barca è la cabina di poppa, un ambiente molto grande con letto centrale posto sotto il pozzetto e con il suo bagno privato. A prua una seconda cabina, sempre con letto centrale. La carena ha le forme piene di una barca che deve navigare garantendo la massima comodità a chi la vive e che deve contenere gli effetti di un baricentro che, per via della tuga alta, caratteristica dei deck house, non può essere particolarmente basso. La facilità di manovra è stata una delle richieste imprescindibili del cantiere, una qualità che ormai deve avere qualunque barca che si rivolge al mondo crociera. Riteniamo che il 42 possa essere il modello che più di altri possa trovare interesse in Italia rivolgendosi a un armatore che ha già avuto altre esperienze e che cerca una barca di qualità che gli permetta di navigare in massima sicurezza divertendosi anche a vela. In basso il rendering dell’esterno della barca. Qui sotto la dinette e la cabina di prua Wauquiez Pilot Saloon 42 www.solovela.net 29

MAGAZINES NETWORK SVN

SVN 36
MAXI 3
SVN 35
MAXI 3
SVN 36
SVN 35