Views
3 months ago

SVN 35

  • Text
  • Pardo
  • Design
  • Komatar
  • Amel
  • Carboway
  • Telematico
  • Ormeggio
  • Boats
  • Race
  • Morire
  • Race
  • Performance
  • Rimini
  • Tragedia
  • Soleil
  • Alternatore
  • Rigging
  • Barca
  • Barche
  • Planamente
Il numero di SVN che vi accompagnerà nella prima parte dell'estate. Tanti articoli e nuove rubriche

Le colline arancioni di

Le colline arancioni di Lesbo C’è un’isola nel Mediterraneo dove gli uomini, senza volerlo, hanno eretto un monumento alla crudeltà e alla pazzia dell’uomo, le colline arancioni di Lesbo di Maurizio Anzillotti Lesbo è una piccola isola greca addossata alla Turchia; chi vi dovesse andare in questi mesi assisterebbe a uno spettacolo molto particolare, qualcosa che ben rappresenta l’inferno dantesco. In una spianata vicina al villaggio si trovano colline che a distanza sembrano cumuli di giocattoli colorati, ma che quando ci si avvicina si mostrano per quello che sono: 150.000 giubbotti salvagente usati da chi ha cercato di raggiungere l’Europa via mare. Non tutti sono veri salvagente, molti sono semplici pettorine che ai migranti sono state spacciate come salvagente, ma che in realtà non avevano alcuna possibilità di salvare il malcapitato. Un giubbotto per un uomo, una donna, un bambino. Le colline arancioni di Lesbo raccontano la disperazione di padri e madri che hanno affrontato l’inaffrontabile nel tentativo di salvare i propri figli e figlie dagli orrori della guerra. La maggior parte di loro erano siriani in fuga da un dittatore che usa i gas per sbarazzarsi di loro, e dall’altra da un branco di fanatici vestiti di nero che uccidono con la stessa facilità con cui spengono i loro mozziconi di sigaretta: gli uomini dell’ISIS. Se si cammina su quelle colline sembra di trovarsi davanti a monumenti dedicati alla follia umana. I giubbotti si aprono sotto i piedi e il corpo sprofonda, come risucchiato dalle urla di chi a quei giubbotti si è dovuto affidare per sopravvivere. A colpire di più e a far salire le lacrime agli occhi non sono però i giubbotti che sono lì, ma quelli che non ci sono. Pensiamo ai giubbotti di 13.000 uomini, donne, bambini carichi di speranze e di paura che a Lesbo non sono mai arrivati e che giacciono in fondo alle acque che avrebbero dovuto portarli verso la salvezza, i giubbotti delle 13.000 persone che qui hanno perso la vita dal 2013 a oggi. 38 www.solovela.net

I numeri del massacro MORTI 22.400 Migranti morti dal 2000 a oggi nel Mediterraneo MORTI 5.022 Migranti morti in Mediterraneo solo nel 2016 Spartivento RIFUGIATI fugaSIRIA 10 MILIONI 1/4 della popolazione siriana ha perso il lavoro, la casa e si è dovuta dare alla ASILO 1,39 mil 1,392 milioni di rifugiati in Europa su di una popolazione di 741.000.000 di persone www.solovela.net 39

MAGAZINES NETWORK SVN

SVN 36
MAXI 3
SVN 35
MAXI 3
SVN 36
SVN 35